Tuning Auto


Col termine Tuning Auto si definisce quella che è la passiona smodata di modificare le auto. Tuning, infatti, deriva dal verbo inglese to tune, che tradotto vuol dire sintonizzare. Chi è appassionato di tuning, quindi, non fa altro che trasformare la propria auto secondo i propri gusti, andando appunto a modificare gli assetti, l'estetica, il motore e tutto quello che fa parte della propria vettura.

L'obiettivo è uno solo, creare un modello che sia unico nel suo genere, e distinguersi dalla massa. Come detto in precedenza, per coltivare questa passione ci vogliono tanti soldi, visto e considerato che le vetture cambiano proprio aspetto sia esteticamente, che sotto il cofano motore. Vengono, in pratica, creati dei veri e propri prototipi ipertecnologici, che spesso sono talmente potenti da non poter circolare per strada, andando contro il codice della strada. In Italia questo fenomeno è relativamente nuovo, e si sta sviluppando a macchia d'olio, perchè sempre più persone si avvicinano a questo mondo; proponendo i loro modelli di culto, prontamente modificati in tutto e per tutto.

Bisogna dire che questo fenomeno del tuning auto vede la luce agli inizi degli anni sessanta, quando l'ormai mitica carrozzeria Abarth, inizia a creare i primi pacchetti per modificare le vetture, che faranno storia, fino ad arrivare ai giorni nostri. La carrozzeria dello scorpione, inizia a modificare diverse vetture come la Fiat 500, ancora oggi prodotta dalla casa torinese in una versione Abarth, andando ad aumentare le prestazioni e trasformandola esterticamente quasi in un auto da corsa.

Inizialmente, quando Abarth ha lanciato questa moda del tuning auto, in pochi potevano permettersi una vettura modificata, ma poi col passare del tempo e il boom economico il numero di persone è aumentato sensibilmente. Sono arrivate sul mercato, poi, anche altre carrozzerie che hanno presentato i loro modelli e tra questi spiccano sicuramente: Pininfarina, Ruf e Bertone.

 
Powered by Optimamente srl - Privacy