Addio alle revisioni facili, arriva la videosorveglianza


Anno nuovo, revisioni nuove. Dal primo gennaio del 2015 scatterà lo stop a quelle eseguite in maniera superficiale senza controlli approfonditi. La richiesta di una "stretta" sui controlli era stata richiesta a gran voce da tutti gli operatori del settore, che, in questi anni, hanno agito onestamente a fronte di una fetta importante di centri autorizzati che facevano passare vetture e moto non proprio a norma. A breve, come spiega la Cgia di Mestre, l'associazione che raggruppa i piccoli artigiani, la revisione eseguita sull'auto dovrà essere per forza effettuata tramite un sistema di videosorveglianza, che trasmetterà in tempo reale il tutto alla Motorizzazione Civile; tutta l'operazione verrà strettamente monitorata, così come previsto, tra l'altro, dal nuovo protocollo per le revisioni "Mctcnet2".

Esultano quindi gli autoriparatori onesti che salutano con soddisfazione questa importante novità mentre sorgono numerose preoccupazioni, invece, per i centri di revisioni che saranno costretti ad acquistare nuove attrezzature che comporteranno sia un deciso aumento dei costi sia un numero maggiore di adempimenti burocratici da rispettare. Un provvedimento che ha lo scopo di aumentare le condizioni di sicurezza delle tante auto in circolazione per le strade delle nostre città. Le revisioni superflue rappresentavano una vera piaga del nostro paese. Scatta quindi per l’automobilista l'obbligo di far effettuare un controllo preventivo sui propri mezzi dal meccanico di fiducia per mantenerli efficienti e soprattutto per essere certi della funzionalità del veicolo, prima di portarlo in revisione. Il prezzo medio per una revisione auto, oggi in Italia si aggira sui 65 euro e deve essere fatta dopo 4 anni dall’immatricolazione sia per le vettura che per le moto; successivamente, invece, ogni due anni.

La revisione deve essere fatta ogni anno per le autovetture che effettuano servizio di taxi, le autoambulanze ed i veicoli atipici, il noleggio, per gli autoveicoli utilizzati per il trasporto di cose ed i rimorchi con un peso complessivo superiore alle tre tonnellate e mezzo. Fonte: http://sosmotori.com/

 
Powered by Optimamente srl - Privacy