Mutui, costi e preventivo del notaio a Milano


Preventivo del notaio a Milano? Breve vademecum per chi si accinge a comprare casa

Se anche per voi è arrivato il momento di chiedere il preventivo di un notaio a Milano, significa che molto probabilmente vi state accingendo a comprare casa. Un passo importante, sia che si tratti della prima casa di proprietà sia che si stia parlando di un cambio di abitazione (nel qual caso, però, sarete già un po’ più esperti in materia). In ogni caso, vale la pena ricordare che nel momento in cui ci accingiamo a prendere questa decisione, c’è una serie di voci da ricordare e tenere ben presenti: si tratterà forse dei famosi “conti della serva”, come si suol dire, ma possono davvero fare la differenza nei budget disponibili e non tenerli nella dovuta considerazione può creare qualche problema di gestione delle risorse finanziarie.

Dovremo quindi iniziare a chiedere un preventivo del notaio a Milano (il consiglio è infatti quello di rivolgersi preferibilmente a un professionista che operi nella città, anche se naturalmente possiamo scegliere come più ci piace), informarci per quanto riguarda il costo dei traslochi (il fai da te è altamente sconsigliato, a meno che non siate degli esperti organizzatori e soprattutto non siate disposti a correre il rischio di non rivedere mai più integri il servizio di cristallo e l’angoliera intagliata), contattare gli istituti di credito per capire quanto ci costerà l’eventuale mutuo (attenzione, in questo caso il preventivo del notaio dovrà comprendere un secondo atto) e tenere in considerazione la percentuale dovuta all’agenzia immobiliare nel caso ci si sia rivolti a loro per trovare l’abitazione.

Comprare casa: muoversi tra mutui, costi vari e preventivo del notaio a Milano

Si diceva dunque del preventivo del notaio a Milano: innanzitutto è bene ricordare che la scelta del notaio spetta all’acquirente, non fosse per altro motivo che quello che sarà poi lui a sostenerne i costi. Sarebbe bene rivolgersi in questo caso a un professionista che operi nel capoluogo lombardo o che comunque ne abbia un’approfondita conoscenza, così che possa essere per noi un prezioso consulente (non pensiamo infatti che il notaio si limiti solo a redigere atti tutti più o meno uguali, il suo compito è ben più complesso e importante). Per chiedere il preventivo di un notaio a Milano possiamo rivolgerci a servizi specializzati online (il portale NotaioFacile opera proprio in questo senso) che ci consentono, in modo del tutto gratuito e senza impegno, di selezionare la città di nostro interesse, di indicare i dati fondamentali che consentano al notaio di inquadrare la nostra situazione e di inviare la richiesta in modo del tutto riservato: non ci resterà quindi che attendere la risposta del notaio e, se vorremo, proseguire i contatti personalmente per portare avanti la pratica. Potremo così ottenere informazioni, indicazioni e preventivi da notai di Milano in un’unica mossa, senza doverci imbarcare in ricerche che non sapremmo neanche bene da dove iniziare o affidarci a incerti passaparola.

Dedichiamo il giusto tempo anche a contattare i diversi istituti di credito per comprendere quali condizioni possono riservarci: l’impatto di un mutuo sulla vita di una famiglia può essere molto importante e sarebbe quindi buona norma non affrettarsi nella scelta, ma valutare bene pro e contro di ogni soluzione che ci viene prospettata, soprattutto quando si tratta di decidere per quale tasso optare, il cui confronto spesso non è semplicissimo. Ricordiamoci che, all’atto di apertura del mutuo, dovremo anche sottoscrivere delle assicurazioni obbligatorie (nello specifico quelle sulla casa stessa) cui l’istituto di credito potrebbe chiederci di affiancare delle altre polizze che, pur non essendo necessarie per legge, potrebbero essere richieste dalla banca per accedere al mutuo (ad esempio quelle sulla vita o infortunio grave).

Ultime (ma non meno importanti) voci della lista sono quindi il preventivo dell’impresa di traslochi (chiedete che sia dettagliato e che specifichi bene cosa è compreso nel servizio e cosa no) e il costo dell’agenzia immobiliare, che di norma si calcola in percentuale sul valore del venduto (e visti i prezzi delle case a Milano, potremmo non parlare di pochi soldi). A questo proposito vale la pena ricordare che di norma nulla è dovuto all’agenzia se non si procede all’acquisto: informatevi bene sulle condizioni che vengono applicate prima di dare mandato di ricerca dell’abitazione.

 
Powered by Optimamente srl - Privacy