Dispositivi antitaccheggio per negozi ed esercizi commerciali


Perché dotarsi di un sistema antitaccheggio

Ogni esercizio commerciale è esposto al rischio di taccheggio e furti, si tratti di un piccolo negozio, di un grande magazzino o di qualsiasi altra tipologia di spazio in cui vi sono in vendita piccoli oggetti o merce che può essere nascosta e asportata di nascosto. In molti casi si tratta di piccole bravate giovanili e del furto di merce di poco conto, ma sommati questi piccoli furti possono creare all'azienda o al negozio un ammanco significativo. Per questo motivo dotarsi di dispositivi antitaccheggio è importantissimo, al fine di scoraggiare i malintenzionati.

I dispositivi di antitaccheggio più comuni

La maggior parte dei negozi e degli esercizi commerciali è dotata di sistemi antitaccheggio composti da sensori da applicare alla merce e barriere o antenne poste a tutti gli accessi. I sensori si applicano sulla merce e vengono disattivati o rimossi in cassa al momento dell'acquisto. Quando un oggetto in vendita viene avvicinato alle barriere antitaccheggio senza che il sensore sia stato rimosso questo emette un segnale che viene captato dalle antenne. La barriera si attiva quindi o emettendo un segnale acustico o luminoso. In commercio si trovano diversi tipi di placche e sensori antitaccheggio appositamente studiati per ogni tipo di merce. Si va dalle piastre da applicare agli abiti e rimuovere in cassa a linguette di carta con sottilissimi circuiti stampati da inserire nei libri o nelle confezioni dei dispositivi tecnologici. In questo caso il dispositivo non viene rimosso prima dell'uscita, ma semplicemente disattivato, e rimane inerte all'interno dell'articolo acquistato. Per i clienti è impossibile rimuovere le piastre senza rovinare la merce in vendita o disattivare le placche a radiofrequenza senza l'apposito dispositivo.

L'antitaccheggio come dissuasore di furti

Posizionare all'ingresso del negozio o dell'esercizio commerciale una barriera antitaccheggio ben visibile significa mettere in guardia i potenziali malintenzionati che la merce è ben protetta. Questo in moltissimi casi è sufficiente a dissuadere i ladruncoli e mettere al sicuro gli articoli in vendita. La maggior parte del taccheggio è costituito da furtarelli di poco conto, spesso realizzati per scherzo o senza fini apertamente criminali. E' comunque vero che, se sommati tutti insieme, questi piccoli furti possono costituire un ammanco notevole per una piccola attività. Dotarsi di un sistema antitaccheggio efficace significa proteggere la propria attività e la merce in vendita.

Altri dispositivi di sicurezza agli accessi

I sistemi antitaccheggio possono essere combinati con altri dispositivi di sorveglianza, per rendere ancora più efficace il controllo dei clienti e la prevenzione di possibili furti. E' possibile ad esempio installare telecamere per la videosorveglianza all'interno dei negozi o delle aree di esposizione, in modo da registrare il movimento delle persone e immortalare eventuali ladri. Le barriere antitaccheggio agli ingressi possono anche essere integrate con sistemi contapersone, in modo da poter monitorare il traffico di clienti in ingresso e in uscita. Si tratta in questo caso non di un dispositivo di sicurezza, ma di un modo per avere un'idea precisa di quante persone entrano o escono dal negozio in modo da poter fare diversi tipi di valutazioni commerciali. Si può ad esempio stimare quante persone escono senza aver comprato nulla, oppure la spesa media effettuata da ognuno.

 
Powered by Optimamente srl - Privacy